English Español Français Deutsch Italiano Český Polski Русский Română Українська Português Eesti 中文

Conoscere Dio al giorno d'oggi, sviluppo e significato della vita.
Metodologia dello Sviluppo Spirituale.

 
L’alimentazione e la funzione sessuale
 

Sessuologia/L’alimentazione e la funzione sessuale


L’alimentazione e la funzione sessuale

Esiste l’opinione, secondo la quale, la dieta a base di carne migliora la potenza sessuale negli uomini. Infatti, aumenta il desiderio sessuale, ma sugli indicatori qualitativi della funzione sessuale opera in senso negativo.

Il cibo, nel tratto gastrointestinale, durante il trattamento degli enzimi digestivi, si divide in elementi costitutivi, che si presentano come sostanze neutre, leggermente acide ed alcaline. Alcune di queste sostanze rapidamente si distruggono e vengono rimosse dal corpo. E il resto può avere effetto ossidante o alcalino sul rapporto acido-alcalino dell'ambiente interno dell'organismo (sangue, liquido intercellulare, ecc.). Secondo questo principio, tutti gli alimenti possono essere suddivisi in «acidi», «alcalini» o «neutrali». Inoltre, l'assegnazione di cibo per uno di questi gruppi non dipende dal loro Ph iniziale, ma dal Ph delle sostanze nelle quali essi si trasformano nel corpo.

Se l'effetto ossidante o alcalino sull'ambiente interno del corpo è leggero e breve, allora l'equilibrio acido-alcalino è facilmente ripristinabile grazie agli attuali «sistemi di buffer», che, attraverso reazioni chimiche specifiche fanno convertire l'acido attivo o gli alcali in altri composti. Ma se ci si alimenta a lungo termine con i prodotti che provocano un significativo spostamento dell’equilibrio acido-alcalino in una direzione (acida o alcalina), allora i «sistemi di buffer» non sono più in grado di far fronte pienamente alle proprie funzioni. E più pericoloso è lo spostamento a lungo termine in questo rapporto nel lato acido. Normalmente, per il normale metabolismo nei tessuti del corpo deve essere mantenuto un ambiente leggermente alcalino.

Il più grave effetto di acidificazione dell'ambiente interno dell'organismo lo provocano le carni e i prodotti ittici. Alla creazione di un ambiente alcalino sono favorevoli le verdure, la frutta e il latte. Anche la frutta dal sapore acido, alla fine, dà una reazione alcalina, perché i suoi acidi organici sono chimicamente deboli e si distruggono rapidamente.

Perché l'acidificazione che deriva da un uso improprio di carne e pesce è così pericolosa? Tra tutti gli altri fattori, anche un leggero spostamento dell’equilibrio acido-alcalino nella parte acida dei tessuti del corpo, provoca la creazione e la deposizione di sali solubili di acido urico, che è uno dei prodotti finali del metabolismo, in particolare del gruppo di proteine che si chiamano nucleoproteine (altre proteine si decompongono formando urea solubile e innocua).

Le principali fonti di nucleoproteine che arrivano con il cibo sono la carne e i prodotti ittici. Così, entrambi portano alla formazione nel corpo di una maggior quantità di sali dell'acido urico e impediscono la loro rimozione dal corpo. I sali di acido urico in queste condizioni sono depositati sulle pareti dei vasi sanguigni, nei muscoli, nelle cartilagini e in altri tessuti del corpo.

Tutti hanno sentito parlare dei dolori alle articolazioni con conseguente gotta. Ma la causa della gotta è proprio l'abuso di carne e pesce. Inoltre, l'infiammazione delle articolazioni, indica che è in atto una gotta già molto «trascurata». I suoi primi sintomi sono causati dai depositi di sali di acido urico sulle pareti dei vasi sanguigni cerebrali. Questo porta al loro restringimento, alla perdita dell’elasticità delle loro pareti e ai disturbi della circolazione sanguigna del cervello. Esternamente questo si manifesta in forma di declino della memoria, peggioramento del sonno, cefalea, irritabilità. Come risultato, nell'uomo si forma lo stato cronico di disagio mentale, che provoca uno stress emotivo prolungato. La funzione sessuale in questo caso si distrugge.

La liberazione da questo stato può essere avviata con la rigorosa dieta «senza uccisione» (cioè, escludendo soprattutto, le carni e i prodotti ittici). Tale dieta è «pulita» fisiologicamente e anche dal punto di vista bioenergetico ed etico*. Il latte e le uova dei volatili contengono la serie completa di aminoacidi necessari all'organismo umano.

Nel corpo ci sono due sistemi nervosi vegetativi, chiamati simpatico e parasimpatico, divisione che avviene come nelle relazioni di confronto (relazioni reciproche). Il sistema simpatico domina la gestione del corpo durante le situazioni di stress, nel caso fosse necessario difendersi o attaccare e ancora per quanto riguarda gli stati di ansia, la fame, ecc. Al contrario, il sistema parasimpatico domina nello stato di riposo, di comodità.

La funzione sessuale è controllata da entrambi i sistemi. Allo stesso tempo, la capacità di erezione maschile è regolata dalle strutture nervose principalmente parasimpatiche, e l'atto di eiaculazione dalle strutture simpatiche. L'eccitazione del sistema parasimpatico favorisce l'erezione, e invece quello simpatico provoca un indebolimento dell’erezione favorendo l’eiaculazione precoce.

Perciò, la funzione sessuale è ottimale durante lo stato di pace interiore, di equilibrio e nello stato di sazietà e non di fame. Quando si sperimenta lo stress emotivo gli indici fisiologici della funzione sessuale peggiorano.

Come indicato in precedenza, con i sintomi della gotta, si attiva il sistema simpatico e quello parasimpatico viene soppresso.

Tutto questo vale non solo per gli uomini, ma anche per le donne. Molte donne hanno difficoltà a raggiungere l'orgasmo a causa dello stato di stress cronico. La loro caratteristica è l'incapacità di sintonizzarsi e concentrarsi a sufficienza sulle esperienze sessuali durante il rapporto sessuale.

E’ anche interessante notare che, come è stato mostrato durante ricerche particolari, ricerca [71], le persone che non mangiano carne e pesce, si affaticano da sforzo fisico 2-3 volte di meno. Tra i seguaci dell’alimentazione «senza uccisione» conosciamo un tantissimi atleti eccezionali, tra i quali vi sono anche campioni della maratona olimpica. Gli studi sulle persone impegnate nei lavori pesanti (risciò), hanno evidenziato che essi, nutrendosi in questo modo, sono riusciti a svolgere un enorme sforzo lavorativo: durante il caldo e con il peso sulle spalle correvano per 40 o più chilometri al giorno. Ma perdevano questa capacità, se nella loro dieta aggiungevano cibo a base di carne.

Il modo di alimentarsi influisce anche sullo stato bioenergetico dell'uomo, ossia sul tasso di raffinatezza-grossolanità delle sue bio-energie, della sua sfera emotiva, e quindi dell'intera coscienza. E’ impossibile ottenere le altezze della perfezione spirituale, mangiando i cadaveri degli animali, perché essi contengono la bioenergia grossolana, che rimane nel corpo dell’uomo che ha mangiato i tessuti del cadavere.

Parlando delle emozioni e constatando che per un uomo spiritualmente avanzato la componente emotiva, e non quella fisica, ha valore principale in un rapporto sessuale, allora possiamo tranquillamente affermare che solo coloro che hanno fatto passi concreti sul cammino di purificazione spirituale e della raffinatezza bio-energetica, possono davvero conoscere tutta la bellezza dell'aspetto sessuale dell'amore.

Forse è opportuno ricordare un comandamento del Nuovo Testamento: «E’ meglio non mangiare carne, né bere vino, né fare alcuna cosa nella quale tuo fratello inciampa» (Romani 14:21).

Sulla funzione sessuale hanno un effetto nocivo (se utilizzati frequentemente) i prodotti contenenti caffeina (caffè, tè). La caffeina stimola il sistema nervoso simpatico che è nocivo per la funzione sessuale.

<<< >>>
 
Pagina principaleLibriArticoliFilm spiritualiLe fotoScreensaversI nostri sitiCollegamentiSu di noiContatto