English Español Français Deutsch Italiano Český Polski Русский Română Українська Português Eesti 中文

Conoscere Dio al giorno d'oggi, sviluppo e significato della vita.
Metodologia dello Sviluppo Spirituale.

 
Il sesso durante il Percorso spirituale
 

Sessuologia/Il sesso durante il Percorso spirituale


Il sesso durante il Percorso spirituale

I metodi del lavoro spirituale, in considerazione più generale, possono essere divisi in due gruppi principali:

1. «Rituali», dove i credenti memorizzano le prime informazioni circa la religione (l'altra questione: veri o falsi?) e si abituano (in particolare, con l'aiuto dei riti) al fatto che Dio esiste realmente.

2. Veri esoterici, dove con l'aiuto di metodi speciali i devoti degni studiano come purificare e sviluppare le strutture energetiche del loro corpo (i chakra e i principali meridiani), si trasformano in cuore spirituale enorme e poi si dirigono verso la conoscenza personale e diretta di Dio, in tutte le Sue manifestazioni, tra cui quella del Creatore. Dobbiamo subito notare che i principi etici fondamentali che sono stati discussi in questo e in altri libri [15-25, ecc], dovrebbero essere fondamentali per tutti i ricercatori spirituali e anche in relazione ai rapporti sessuali.

Il più importante di questi principi è l’innocuità: non danneggiare l’altro in nessun modo (ahimsa).

Questo principio può essere eseguito con successo solo se l’uomo sopprime le sue tendenze egoistiche. Coloro che non hanno ancora compiuto gli sforzi adeguati per realizzare quanto detto sopra, non hanno il diritto di partecipare a tali pratiche esoteriche. Se questo viene ignorato, allora Dio sarà costretto a fermare tali candidati attraverso vari sconvolgimenti nella loro vita. Uno dei risultati può essere la malattia mentale.

Per avere successo nello sviluppo dei metodi esoterici del lavoro spirituale si richiede molta energia da parte dell'uomo. E questo dipende dall’attività lavorativa dei chakra. Lo stimolatore naturale di quest'ultima è una vita sessuale armoniosa. Quelle persone che non hanno ricevuto tale esperienza, rischiano di non ottenere alcun successo significativo nel progresso spirituale. Per loro sarà impossibile anche immaginare di lavorare con la kundalini e la creazione delle macrostrutture stabili della coscienza raffinata, formate al di fuori del corpo fisico e consistenti in analoghi giganti dei chakra.

C'è anche un altro fattore, che conferma l'opportunità della vita sessuale per i ricercatori spirituali. Il punto fondamentale è che la principale dominante nella vita di queste persone dovrebbe essere la voglia di conoscenza del Creatore. E l'esistenza e la crescita di questa dominante non dovrebbe essere interferita da altri tipi di dominanti come, per esempio, l’insoddisfazione sessuale. In altre parole, è auspicabile che il potenziale bioenergetico sessuale in eccesso abbia la possibilità di «scaricarsi» in un matrimonio armonioso.

Ma al tempo stesso, vorrei sottolineare ancora una volta, che è importante che il partner sia sempre adeguato come stato di salute, nel livello di raffinatezza bioenergetica e nel generale avanzamento spirituale.

E’ molto importante che un matrimonio armonioso sia estremamente favorevole per l'adeguato sviluppo della sfera emotiva, in particolare, per la raffinatezza della coscienza attraverso l'elaborazione di emozioni come la sottile tenerezza sessuale, l’affetto, la gratitudine. Ma senza possedere queste caratteristiche, un significativo progresso spirituale è impossibile.

Nelle prime fasi del lavoro esoterico possono essere applicati con successo i metodi come l’associazione delle energie dei chakra o la co-rotazione delle energie «sull’orbita microcosmica», che nello stesso momento arricchiscono il rapporto sessuale e aiutano ad avere successo nello sviluppo e nella purificazione bioenergetica.

Sottolineo, però, che tutto ciò che è stato detto su tali tecniche può essere utile solo per coloro che si trovano nello stabile stato sattvico. Imparate dai nostri libri come raggiungerlo e poi il sesso sattvico vi aiuterà al rafforzamento di questo stato!

* * *

Apprendiamo anche il parere di Gesù Cristo su questo:

«La tenerezza è una delle qualità incredibili di Dio.

Se potessi convincere tutte le persone, che rimangono oggi sul piano terreno, a cominciare a comprendere la bellezza, la santità e la maestà della santa comunione tra due anime, nota come intimità! Ottenendo solo questo si potrebbe contribuire notevolmente alla santità di questa esperienza, la più bella e più meravigliosa! Finché le persone non percepiscono lo scopo Divino di questo piano e cioè che esso esiste in tutti gli ambiti della Creazione, senza eccezione, molti di loro penseranno ad esso solo come una sorta di manifestazione animalesca e che non ha nulla a che fare con l'estasi di santità, questo stato estatico di integrità!

So che questo cambierà quando queste parole saranno lette! Io so che questo toccherà il cuore e cambierà molte persone! Ciò causerà un improvviso balzo e incoraggerà le persone a capire quanto sia stata terribile la perdita e la distorsione di ciò che è uno dei sentimenti più sacri tra due persone! Esso possiede l'integrità, ecco perché lo chiamiamo sacro! Questo è la perfetta santa comunione, che viene eseguita come una cerimonia perfetta tra due persone, che si nominano marito e moglie.

(Ma) in ogni caso, Io non approvo gli indiscriminati rapporti sessuali.

… In nessun caso l'ignoranza deve avere la precedenza, manifestandosi nelle casuali relazioni intime, altrimenti ottonerete il caos e un mondo decadente.» [24,52]

* * *

La sessualità è una naturale funzione biologica di qualsiasi organismo adulto e sano, che appartiene al genere umano, a tutti gli animali e persino alle piante, al loro livello vegetale. La sessualità prevede la riproduzione. Negli esseri umani e negli animali superiori, essa contribuisce anche alla socializzazione degli individui, e all’educazione della prole, favorisce lo sviluppo di molte delle più preziose, in termini di evoluzione spirituale, fra emozioni e qualità etiche.

Ma le persone spiritualmente avanzate sono in grado di utilizzare consapevolmente la propria sessualità al fine di accelerare il proprio progresso verso la Perfezione spirituale.

Prima di tutto, la sessualità per queste persone è il regno degli studi etici. Qui tutti possono compiere il cammino cominciando a liberarsi dalle caratteristiche primitive dell’egocentrismo, fino al pieno controllo sulle proprie emozioni sessuali e sull'uso della sessualità solo per le ragioni del miglioramento evolutivo insieme al partner.

Quali sono i motivi per cui un certo numero di movimenti religiosi ha cercato di reprimere la sessualità e in ogni modo di contaminarla? Le ragioni sono due.

La prima era un desiderio ragionevole di contrastare la diffusione, in ambienti dalla scarsa cultura, delle malattie sessualmente trasmissibili e la nascita di troppi bambini, che bisognava prima far nascere e dopo far crescere e mettere «in piedi» in termini sociali.

Il secondo è che è il desiderio dei leader delle sette (cioè movimenti religiosi distaccati dall’Insegnamento originale di Dio) era di soggiogare, mettere il soggetto sotto il proprio dominio tramite il convincimento di sentire «la colpa» e «il peccato»: dicevano che noi siamo tutti peccatori già per il fatto che siamo nati, ma loro, i nostri pastori, sarebbero gli unici ad avere il mandato da parte di Dio di liberarci dai nostri peccati e noi dovremmo ascoltarli, rispettarli e, naturalmente, portare loro del denaro! E devo ammettere che queste bugie hanno trovato un terreno fertile tra la folla delle persone intellettualmente sottosviluppate. Grazie a queste bugie e a quelle simili ad esse, alla fede in esse, ci sono ancora anche oggi alcune sette religiose di massa.

Per fare solo un esempio della nostra modernità russa: la principale cattedrale cattolica di Mosca è stata chiamata la cattedrale «dell’Immacolata Concezione». Personalmente, non vorrei nemmeno avvicinarmi alla porta di questa chiesa: infatti il nome stesso di questo «tempio», indica che, nella storia della Terra, solo il concepimento della Madre di Gesù Cristo (quello che è successo, presumibilmente, senza la partecipazione dell’uomo incarnato) è puro, e tutti gli altri, quindi, sono viziosi… Ma questo contamina il resto dei concepimenti! Si contaminano anche tutte le madri, i padri e tutti i bambini nati, tutto l'amore sessuale tra gli uomini!

Qualsiasi persona ragionevole si rende conto che tale profanazione non proviene da Dio, ma da uomini sporchi e disonesti! Anche nella Bibbia, Dio comandò alla gente: «Siate fecondi e moltiplicatevi», e il tenero amore di Gesù verso i bambini si vede chiaramente nel Nuovo Testamento (vedi anche «Il vero Insegnamento di Gesù Cristo» e «Vangelo di Filippo» nel libro [24]) .

… Ma esiste un'altra bugia, ed anche quella si nasconde sotto forme religiose: che il sesso più intenso, automaticamente fa aumentare la «spiritualità», grazie all’aumento dell’energia sessuale nel corpo, e anche si propaganda la masturbazione come un modo per imparare ad amare se stessi!… Queste sciocchezze le ho sentite in televisione e lette nei libri di lettura pubblicati in Russia negli ultimi anni, alle stesse tendenze sono destinati club e circoli di «tantra sessuale», e tali «seminari» che invitano tutti senza selezione, l’importante è pagare bene…

Ma tutte queste sciocchezze e sporcizie sono state generate per colpa dell’ignoranza spirituale, o… semplicemente a causa del desiderio, da parte degli organizzatori, di guadagnare denaro sulle aspirazioni volgari dei loro clienti. Di spirituale qui non c'è nulla.

… Abbiamo già detto che il beneficio sul Percorso spirituale può essere raggiunto solo tramite la sessualità delle persone sattviche, cioè già raffinate, libere dalla brutalità emotiva e dalle passioni primitive. Incoraggiare le passioni delle altre persone significa portare solo danni.

Inoltre, il possesso del grande potenziale energetico personale, anche se questa energia non è grossolana, non comporta di per se «scoperte» o successo spirituale. Questa energia bisogna saperla indirizzare, tramite speciali tecniche meditative, nella giusta direzione durante la costruzione del nuovo se stesso negli eoni Divini. Se non viene fatto questo, l'energia sessuale sarà usata, più probabilmente, solo per ulteriori reazioni passionali, che non hanno nulla a che fare con il lavoro spirituale e con il progresso spirituale.

La spiritualità implica una vera e propria aspirazione della coscienza individuale (anima) verso il Creatore, ma non verso i corpi materiali di partner sessuali!* La sessualità in nessun caso può sostituire Dio! La sua posizione è solo come un metodo ausiliario per le persone che sono insieme sulla Via spirituale. (O magari essa è solo una normale manifestazione vitale di un corpo sano, come il cibo o sonno).

Il vizioso concetto di «amor proprio» che è stato importato in Russia è diametralmente opposto del vero amore spirituale, in cui si dimenticano e scompaiono l'ego personale e gli interessi personali, sostituiti dall'amore altruistico verso gli altri. Solo dallo stato di tale amore si può arrivare a conoscere Dio e l’Unione con il Suo Sé Superiore.

E poi c'è un altro punto di vista: che «per il bene della crescita della spiritualità» bisognerebbe di astenersi dagli orgasmi. Allo stesso tempo, le persone che stanno praticando questo metodo raccolgono nel loro corpo l'energia sessuale (udana) dei loro partner, ma la non rendono loro propria udana. Dal punto di vista etico questo bisogna capirlo ed accettarlo come una forma di vampirismo bioenergetico! Dovrebbe esser considerato come la manifestazione di una delle più atroci qualità morali degli egocentrici, dei primitivi etici!

Anche le raccomandazioni «spirituali» a fare il bagno nudi sulle spiagge pubbliche sono manifestazioni dell’ignoranza: «Lasciate che vi guardino! Voi non avete nulla da perdere!». Ma si può perdere molto: la propria la salute. E insieme ad essa molti risultati spirituali. Una cosa è fare i bagni nudi con gli amici sattvici, con i membri del proprio gruppo spirituale (di più – in [23-24]). Ma una cosa completamente diversa è essere nudi davanti a tutti: si rischia di essere posseduti da desideri primitivi, da coloro che solo contemplando, possono già riempire i corpi delle loro vittime con la propria energia sporca…

Anche semplicemente guardare con interesse è un tocco con le indrie della coscienza e costituisce la loro introduzione nell'organismo dell’osservato…

Se la vostra bellezza la ammirano persone con dalle anime pure, allora voi riceverete una porzione di energia del puro amore, e sia loro che voi riceverete il beneficio.

Ma fare la stessa cosa di fronte ad un rappresentante del sesso opposto può provocare un effetto diametralmente opposto: si può stare molto male ed a lungo…

Non bisogna dimenticare il rischio di essere violentati dai primitivi di tale genere. In questo caso, il danno bioenergetico può essere ancora più grave…

Porrò l'accento su un altro aspetto etico del nudismo: anche semplicemente imporre la propria visione del mondo a coloro che non la vogliono (anche se non hanno ragione) è troppo incompatibile con il principio fondamentale etico: «non danneggiare!».

* * *

Così, infine, ancora una volta torniamo alla questione «con chi»?

Intraprendete, soprattutto, prima voi stessi il Percorso spirituale! Cominciate a cercare il nostro comune Creatore! Come fare? È stato descritto in dettaglio nei nostri libri e anche in tanti altri libri spirituali. Raccogliete intorno a voi le persone che la pensano ugualmente, e insieme andate avanti lungo il Percorso! Liberatevi da coloro che non sono degni della vostra compagnia! Gli indegni sono coloro che ignorano l'aspetto etico del lavoro spirituale, che non fanno progressi in questo. Insieme con gli altri e con Dio, che è sicuro sarà con voi, nel vostro ambiente riempitevi abbondantemente con la beatitudine del Suo Amore! E fra tutti i vostri veri compagni spirituali sicuramente si trova qualcuno che sarà a voi più vicino di tutti gli altri allievi di Dio incarnati!

La gente tende a fare un sacco di stupidi errori, a soffrire invano nel caso in cui cerchino di costruire la propria vita, allontanandosi da Dio. Ma con Dio, con il vero Maestro di tutti i giorni, di tutte le persone, direttamente, realmente conoscibile, se si sa abbastanza su di Lui e si vive secondo le Sue Leggi, tutto diventa molto più facile! La vita diventa piena di felicità del Servizio al Creatore, della felicità di comunicare con le persone spirituali che camminano accanto a noi! Tutto quello che facciamo diventa molto più beatamente chiaro: sia il lavoro che il tempo libero, sia il cibo che il sonno, il dono reciproco di amore sessuale e la fusione di due anime pure in esso.

* * *

Una volta Dio si rivolse ad una dei Suoi studenti che avevano fatto dei progressi enormi sul Cammino spirituale:

«Mi ami veramente?»

«Se sì, allora dove scompare la tua aspirazione appassionata, con la quale tu devi bruciare sempre?

Solo nei matrimoni terreni può verificarsi il convenzionalismo nel rapporto, «l’abitudine» gli uni degli altri, la noia.

L'amore verso di Me è sempre come la prima volta, la vita piena di eterna estasi!

L’amore verso di Me è un costante impegno a regalare se stesso, non è consumismo!

Se la passione verso di Me tutto il tempo sbiadisce in te, se sei pigra in questo amore, allora l'amore vero ancora non c’è. E così è impossibile raggiungerMi!

Dobbiamo assumerci la piena responsabilità per il nostro destino. Non hai il diritto di sperare (anche inconsciamente) che il tuo Maestro incarnato lo faccia al posto tuo. Non si può diventare Me, essendo «guidata al guinzaglio»! Con Me ci si può unire solamente guidando gli altri verso di Me! Diventa una leader spirituale, almeno per te stessa: non esecutrice obbediente, ma leader! Questo è l'unico modo per raggiungerMi!»

«Come imparare ad amarTi ancora di più?»

«Guarda le facce intorno. Sui loro volti c’è la depressione, la noia, l’ansia, la stanchezza, la rabbia… Sono le persone infelici, perché non sono innamorate di Me!

Ma in te non può svanire lo stato di gioia e giubilo! Mai!

Dopo tutto, Io sono il tuo Amato!

Tu non puoi trovarti nella tristezza: perché sei innamorata di Uno, il più bello di tutti gli amati!

Pensa a quanto sei fortunata:

Il tuo Amato non può morire: lui è immortale!

Il tuo Amato non può lasciarti nemmeno per un minuto: Lui è ovunque!

Lui è sempre vicino, dentro e intorno a te, Egli infinitamente ti penetra con il Suo Amore!
Il tuo Amato è unico, con Lui non ti annoierai mai!

E non avrai mai dubbi sul Suo amore per te: perché il tuo Amato è composto solo dal Puro Amore!»

* * *

Sii vigile, coraggiosa, consapevole –

Questo è il Sentiero del Guerriero d'Amore!

Con coraggio vai verso lo Sconosciuto!

Ma la cosa principale è non cadere!


E in questo solo il cuore ardente ti aiuterà

E l’Amore, che è stato preso da Dio!

Tutto inutile lascia andare, non deve più preoccuparti:

La Verità è la Semplicità!*


Basta aprire il tuo cuore e vedrai: in avanti

Vedrai la strada e la Luce della Sentiero!

Guarda: ecco la Mano che ti guiderà!

Aggrappati ad essa e il dubbio sparirà!

 

 

Se vivi in questo modo, sapendo che Dio è veramente l'Amore, e che anche io cerco di diventare Esso, e io sono già un po' do riuscito, anche adesso non stiamo in due ad amarci, no! – Siamo in tre: noi e Lui! Noi ci stiamo trasformando in un'escalation nel Fuoco dell'Amore, che sta bruciando nei nostri cuori spirituali, e ci riuniamo nella Tenera Fiamma Universale della Consapevolezza Divina!


Ci sei solo Tu:

E in questo momento adesso

Tu sei nel cuore di ognuno di noi!


Ci sei solo Tu:

Il Tuo Amore è in Tutto!

E noi viviamo nel Tuo Amore!

* * *

Sento una Voce dolce ma chiara all'interno:

Dona te stessa per Me per sempre,

Dona il tuo fuoco e le fiamme di amore

RegalaMi il tenero fiore dal tuo petto!


E, coma risposta, non posso trattenere l'amore,

Ampliando le braccia, posso solo rimanere in silenzio…

E il silenzio genera parole:

Mio AMATO, sono per Te!

(Svetlana Kravzova,
Settembre 2002)

<<< >>>
 
Pagina principaleLibriArticoliFilm spiritualiLe fotoScreensaversI nostri sitiCollegamentiSu di noiContatto